Innoval Innovazione Valpantena Lessinia

Plumake

plumake

Dalla creatività e la progettualità di tre giovani aspiranti ingegneri, all’inizio del 2012 nasce Plumake, una delle iniziative più tecnologiche ed innovative sostenute da Innoval, l’associazione economico-imprenditoriale di Valpantena e Lessinia.

Dalla creatività e la progettualità di tre giovani aspiranti ingegneri, all’inizio del 2012 nasce Plumake, una delle iniziative più tecnologiche ed innovative sostenute da Innoval, l’associazione economico-imprenditoriale di Valpantena e Lessinia.
A partire dallo scorso aprile, Plumake rientra all’interno dei progetti di Innoval Lab, il laboratorio di idee che offre la possibilità a tutti i giovani che hanno un progetto e un grande sogno, di trasformarli concretamente in una vera e propria impresa.
L’idea del gruppo di ragazzi che ha dato vita a Plumake è quella di costruire e commercializzare macchine per la prototipazione rapida, ovvero la possibilità di sviluppare prototipi in tempi brevi e a bassi costi.
In particolare, al momento Plumake sta lavorando al perfezionamento della stampa 3D (una dei protagonisti della prototipazione). I giovani aspiranti ingegneri hanno deciso di partire dai progetti sviluppati dalla community web RepRap, che si sta aprendo ad un mercato sempre più consumer, uscendo quindi da quello ristretto dei soli professionisti di settore.
Le macchine RepRap sono infatti relativamente economiche e, grazie alla maturazione del progetto e delle interfacce legate alla gestione della macchina, il bacino di utenti a cui si rivolgono è sempre più ampio.
Le macchine del progetto RepRap funzionano estrudendo un filo polimerico (PLA, ABS) e posizionandolo su un piano di stampa seguendo le indicazioni fornite da un programma dedicato, andando a comporre un disegno creato al pc. Una volta completato un piano, l’iniettore di alza di un livello e stampa lo strato superiore. Continuando così, strato su strato, è possibile ottenere il disegno voluto.

Pur non essendo ancora una società, Plumake ha tutte le carte in regola per diventarlo nel prossimo futuro.

Una piccola curiosità: il particolare nome del progetto (dall’inglese Plum, prugna) si ispira al fortunato marchio di Steve Jobs, la famosa Apple. Un buon augurio per il successo della nascente start up.

REFERENTI DEL PROGETTO
Fabio Righetti
Nato a Verona, il 27.10.1990.
Studente di Ingegneria Meccatronica.

Riccardo Bertagnoli
Nato a Verona, il 8.05.1990.
Studente di Ingegneria Gestionale.

Davide Grobberio
Nato a Verona, il 26.08.1990.
Studente di Ingegneria Gestionale e Web Developer.

More in Progetti

Most popular